sabato 27 gennaio 2018

Street Fighter V :Arcade edition e Capcom che assume scimmie urlatrici...

Questo qui sopra è ironicamente l'annuncio che la Capcom mette quando cerca nuovi dipendenti, altrimenti non si spiegherebbero le puttanate che partorisce a cadenza annuale.
Ammetto che un po' mi spiace dare addosso alla compagnia responsabile della mia seconda serie fighting preferita, quella con Blankino, Akumone, i "bollari" eccetera... ma quando le cose bisogna dirle, bisogna dirle (di nuovo).

Ci si ricorda di quell'articolo del febbriaio 2016: Street Fighter V - la consacrazione di una mentalità di merda, dove col mio solito piglio simpatico prevedevo l'ovvio insuccesso di un "videogioco-servizio" venduto praticamente vuoto al lancio, criticandolo della peggior specie proprio per quel motivo lì.

Non per niente, alcuni sfortunati si affrettarono a farsi rimborsare i 70 euro buttati, altri cercarono di venderlo su Subito.it a qualcuno appena tornato da Marte, per poi gettar la spugna e rifilarlo rigato al Gamestop...

Ma in mezzo al malcontento generale c'erano altri che invece erano gaudiosi. Pochi. Anzi pochissimi, ma contenti di essere stati presi per il buso.
Ovviamente, il clan dei superultrafanboy col cervello in comune era ed è tutt'ora superagguerrito, difendendo a spada tratta le bizzarre scelte dei loro -chissà perché- beniamini.

Tralasciando i casi umani da forum -che possono rimanere a fare mezzelune col pistillo, segarsi coi JRPG e tradursi JoJo dal giapponese in stanzini maleodoranti mangiando i noodles della Coop- la delusione globale c'è stata ugualmente, visto che in ben due anni siamo a poco più di 2 milioni di unità vendute (cifretta... un best seller come Mortal Kombat X ne ha fatti 5 milioni in 6 mesi, vedi anche: Gli americani dominano il mercado dei picchiaduro), quindi la gogna era più che giustificata a causa del suo essere più un cazzo di servizio da aggionare online pensato per le nicchie di stronzi, piuttosto che un prodotto PER TUTTI, dai contenuti accettabili come sarebbe dovuto essere...

La versione fisica (ma pure digitale) era appunto inizialmente "vuota": 16 personaggi (attualmente LOL), Surival al posto dell'Arcade (basilare per tutti i picchiaduro, se no cazzo fai?), imbarazzanti storielline da 1-2 round che sostituivano il classico Story mode (ormai fondamentale) e quintali di contenuti volutamente omessi su disco, da scaricare online quando l'avrebbero detto loro... fra questi la storia, il VsCPU, le sfide, ecc.

Adesso, dopo 2 anni circa, se ne escono con l'Arcade mode... ma non sotto forma di solo aggiornamento, no, anche in versione retail per festeggiare l'evento, la quale mancanza costò shitstorm abnormi.
Eh sì...Infatti da tipo Ottobre 2017 girano le news sulla cosiddetta Arcade Edition (come a simboleggiare: 'mo l'Arcade l'abbiamo!!1!11!!), ovvero la versione """riveduta e corretta"""" con dentro il famoso Arcade.
La gente però si aspettava che, come fanno tutte le SH gestite da persone normodotate, codesto pacchetto fosse una cosa tipo Super SF4 del 2010, quindi non una GOTY a tutti gli effetti ma un'uscita intermedia con tutte le carte in regola.
Invece no.
Le iniziali perplessità erano fondate: è praticamente il Vanilla (AKA prima versione) "ricopertinato" per i gonzi a 50€... tanto per alzare il prezzo siccome si trovava a 15 nuovo.
Ricopertinato o quasi, certo, in quanto almeno l'Arcade è inserito da subito, ma giusto quello... il resto sticazzi.
"Online connession required to redeem season pass charachters 1&2"...

Tradotto:Ben 12 personaggi delle Seasons1&2, che sarebbero dovuti essere presenti senza difficoltà, sono di nuovo da scaricare online tramite il codicino nella confezione, compreso lo story mode (sì pure quello).
Almeno lo scrivono...
Uno si chiede perchè una scelta tanto idiota, in quanto nessun altro picchiaduro -fin'ora- fa così (nemmeno loro fino a qualche anno fa). Super SF4 aveva infatti all'interno tutti i personaggi usciti fino al 2010 come DLC, mentre questo no.
Ma uno che minchia si compra a fare un'edizione FISICA "da collezione", se ben più di metà contenuto manca dal supporto fisico?
Così, senza usufruire di una connessione internet veloce, il contenuto basilare di sta robba non si differenzia troppo dal Vanilla... abbiamo ancora 16 personaggi e tutta la pochezza della prima edizione + l'Arcade mode (coi finali... oh, i finali!), qualcuno suppone ci siano pure le Combo Trials e il VsCPU singolo da subito, ma io verificherei.

Se questo lo chiamano un servizio accettabile, non so cosa possa essere qualcosa di inaccettabile.

Vero che gran parte del popolo decerebrato di internet se ne frega abbondantemente che ci sia per la seconda volta metà gioco da scaricare, perchè per loro "fa progresso" (per modo di dire).
Consueto ormai blaterare che "tanto una connessione l'han tutti"... quindi che sarà mai scaricarsi giga su giga di roba, quando ormai si comprano interi giochi digitali?
Infatti in se non sarebbe nemmeno un gran problema (seppur scomodo) ragionando in termini paritari, il problema è il concetto alla radice.

Praticamente rendono obbligatoria una funzione bellamente evitabile per chi vuol solo giocare in singolo ed usufruire di contenuti normalmente disponibili da subito senza condizioni: la connessione a banda larga\fibra e simili.
Peccato però che non in tutti i paesi tale opzione è possibile a meno di sborsare cifre maggiorate (dove abito io, se non fosse per la copertura Wi Fi, la banda larga non ci sarebbe).

Inoltre a qualcuno può rompere i coglioni l'inutile COMPLICANZA di doversi obbligatoriamente connettere per avere accesso a questo & quello, scaricare l'aggiornamento necessario altrimenti non parte questo & quest'altro, eccetera...
Nel pre-2010 'sti paletti non c'erano (o erano limitati).
Anche perchè sappiamo tutti, con quasi certezza, che i contenuti scaricati su una console, per quanto legati al proprio account, sono a completa gestione della casa produttrice...

Quindi, una volta chiusi i server, magari dopo una o due generazioni successive, difficilmente tali contenuti saranno reperibili... e così, salvo nuove riedizioni a loro completa discrezione -non certo gratis, quello che al consumatore rimane dopo estenuanti sessioni di download e spese extra, cos'è ?
Un disco semi vuoto, da usare come frisbee.

Questo, come qualcuno arguto (di solito non i miei detrattori) può aver capito, lede completamente il concetto di collezionismo, mentre esalta il concetto di usa & getta, di fare cassa facilmente e tutte le inezie correlate.
Tenendo bordo ai più bassi concetti "social", i responsabili di SFV alimentano più di tutti il "delirio di gruppo momentaneo", inducendo lentamente l'utenza ad accettare l'acquisto a tempo, che dura finché è supportato dai media, dalla gente che ne parla e via dicendo.
"Poi chissenefrega", dicono loro, "tanto esce quello nuovo e la nostra utenza offuscata si fionderà lì".
Che facce da flippati... SFV è un merda di gioco-servizio per foraggiare sto pubblico qui.
Non per niente prendono sempre più piede le Seasons di DLC, nate per mantenere costante l'attenzione mediatica di un titolo, come per dire "oh io esisto, compratemi !1!!11!!".
Prima un titolo usciva e basta, non c'erano mica 'ste menate di tenerlo attivo per lucrarci su, anche perchè ora le vendite ora non è che siano tanto più alte, nonostante lo stillicidio.

Complice anche la mentalità hardcore promossa dalle suddette capocce, che porta a rilasciare online continui bilanciamenti\patch dei personaggi al fine di favorire i tornei competitivi...
Tornei dove girano appunto i fissati con queste piccolezze da E-Sport (che fra sponsor e pubblicità porta soldi), i quali se ne fottono bellamente delle scoccianti condizioni che porta un gioco-servizio "usa & getta", perché tanto costoro ci competono e, quando SFV non lo userà più nessuno per gareggiare, passeranno al seguito dove s'è spostata la marmaglia: il perfetto pubblico dell'usa&getta creato ad hoc.

E qui capiamo perchè viene praticamente IMPOSTO di videogiocare connessi...
Per sfidare gente online serve il cosiddetto Plus (PS+), il servizio Sony a pagamento che consente di giocare contro coreani, cingalesi, sudafricani eccetera (va di moda).
In SFV AE, le nuove modalità sbandierate -a parte l'Arcade- sono online o comunque da scaricare:
-Extra battle? Only on tassativamente e da scaricare.
-Team Battle? Forse non "only on" ma sicuramente da scaricare.

Lo stesso sistema di "fight money" è fruibile SOLO stando connessi.

Cosa sono i fight money? Sono la merdosa trovata per tenere i giocatori al guinzaglio, costantemente collegati ad internet per guadagnare valuta in-game che TUTTI gli altri picchiaduro consentono d'ottenere senza previa connessione. E questo perchè?
Ma per mero business spudorato!
Ciò favorisce per prima cosa l'aumentare degli abbonamenti al Plus...
Certo, seppur stando connessi, inizialmente la valuta si guadagna anche con le modalità singole... ma una volta finite queste non rilasciano più nessun "soldino", costringendo il giocatore, se non vuole pagare i DLC con grana vera, a fare scontri online usufruendo del Plus, che i suoi prezzi li ha ( https://www.playstation.com/it-it/explore/playstation-plus/ )...
Bel piano, davvero.

Senza contare che spingere a giocare connessi favorisce pure le compagnie telefoniche che vendono abbonamenti internet illimitati (i più costosi)... insomma, ci guadagnano tutti... alle spalle degli incauti sostenitori che, per qualche strano lavaggio del cervello, non capiscono di essere diventati stupidi.

E non si può nemmeno venderlo o comprarlo usato, perchè il codice da riscattare che attiverebbe i personaggi "oscurati", essendo legato all'account personale del compratore, non è più fruibile da nessun altro...
Badate bene prima di rivolgervi alla seconda mano, dato che tutti i personaggi, eccetto i 16 di base, dovrete comprarveli (salvo guadagnarne qualcuno coi FM, tempo permettendo -non tutti sono farmer coreani-)Che vantaggi da al consumatore un sistema del genere? A mio avvisto ben pochi.

Ricapitolando... un altro epic fail senza se e senza ma, ancora peggiore visto che stavolta c'era aspettativa di cambiamento.
Hanno imparato la lezione? No.

Che i recensori (pochi) abbiano fatto nuovi scritti dando buoni voti non conta un cazzo a merenda, perchè a detta loro valutano l'esperienza di gioco che, senza considerare tutte le scomode condizioni, potrebbe essere anche buona... infatti comprato in digitale ha già più senso, perchè di fatto è un aggiornamento gratuito del Vanilla, cosa decisamente più corretta (rimanendo in termini di acquisti digitali, che a me non vanno comunque a genio -almeno per come sono gestiti ora-).

Quello che fa incazzare è proprio la versione retail spacciata per pseudo GOTY, un disco completamente inutile sostenuto -again- da contenuti scaricabili.
'Na sola.

In ogni caso, pure per quando concerne il gioco vero e proprio ci sono alternative migliori, qualsiasi prodotto Netherrealm, oltre ad avere versioni fisiche dai contenuti decorosi già al lancio (almeno per adesso), come cura generale e gameplay è su un altro pianeta rispetto a questa minestra riscaldata fatta di "mezzelune & cariconi" che ci propina Capcom da 30 anni.
Persino graficamente, fra pupazzoni gonfiati alla buona che rimandano al peggio Celebrity Death Match, questo SFV lascia parecchio a desiderare rispetto a concorrenti tripla A come il recente Injustice2, che propone una tecnica grafica davvero all'avanguardia.

Sarà anche una serie storica, fra le mie preferite... ma dovrebbe seriamente passare in altre mani, di sviluppatori affetti da lumaca al cervello (e parecchio truffaldini) ne abbiamo piene le scatole. Non basta inserire l'Arcade se comunque metà del prodotto è da riscattare in rete. Ste merde vanno tarpate sul nascere perchè fomentano il cattivo esempio.

Dopotutto, che dobbiamo aspettarci da un responsabile con sta faccia?

giovedì 21 dicembre 2017

PARTE 2 - Picchiaduro: I luoghi comuni da sfatare.


Sul finire del mio articolo più rappresentativo: PICCHIADURO - I LUOGHI COMUNI DA SFATARE (Parte 1), articolo che smonta le grandi cazzate sparate "dallaggente" sui picchiaduro, avevo suggerito che sarebbe potuta arrivare una nuova lista di ridicoli luoghi comuni... ed infatti, eccola qua.

lunedì 13 novembre 2017

Tekken 7 fa coming out nel peggior modo possibile...

Eh no cazzo... NO!

Vabè... un po' lo sapevamo che prima o poi Tekken sarebbe andato definitivamente affanculo.

Nato, almeno a livello di personaggi, come un clone 3D di Street Fighter e dei picchiaduro dalle tematiche affini (Fatal Fury\Art of Fighting e Virtua Fighter in primis), ovvero un torneo mondiale senza troppe pretese, proponeva generalmente tipologie di combattenti sì stereotipate, ma anche molto in linea col concetto di picchiaduro duro e puro.

lunedì 25 settembre 2017

La Marvel vende il culo a buonisti, musulmani e sviluppatori di videogiochi incapaci.


Eh, la Marvel... storica casa editrice responsabile di successi fumettistici mondiali come L'uomo Ragno, gli X-Men, i Vendicatori, i Fantastici 4 ed altri famosi personaggi tutti coesistenti e collegati fra loro nello stesso universo, quali Daredevil, il Punitore, Pugno D'acciaio, Doctor Strange, Blade, Ghost Rider e chi più ne ha più ne metta.

Grandissimi...

domenica 30 luglio 2017

Gli Americani dominano il mercato dei picchiaduro.


E per i Jappi... pesce crudo.
Se negli anni 90 si poteva dire che i picchiaduro giapponesi dominavano le scene mondiali, lasciando leggermente all'ombra i concorrenti occidentali (o tenendoli a bada per bene)...ora invece, con sommo gaudio di chi come me parteggiava per il "lato oscuro", le cose sono cambiate. Ma prima di arrivare al dunque, un po' di storia...

lunedì 10 luglio 2017

Le persone serie giocavano a Crash (e Crash Team Racing), mentre gli sfigati giocavano a Mario (e Mario Kart).



Mi son sempre chiesto quale sia il senso logico di Super Mario... e cosa abbia fatto di male l'umanità per meritarsi sto nano di merda, baffuto, che salta tutto il giorno come un demente in ambientazioni che non dicono un cazzo.

sabato 24 giugno 2017

l' ALWAYS-ON, Overwatch, Destiny e la coprofagia collettiva.

Che l'online avrebbe sfranellato i coglioni portato danni al buon senso videoludico e alle testine suscettibili dei videogiocatori, sia dell'ultima che nella prima ora, era una previsione facilotta, già accennata in questo articolo qui: L'online nei videogiochi: Il Male.
Ed infatti, siccome avevo ragione, rieccomi al punto interrotto la volta scorsa... per confermare lo sfacelo che gli stessi consumatori hanno creato dopo tot anni di "becerismo consumistico", ben orchestrato dai piani alti del settore.

mercoledì 15 marzo 2017

Parlatene bene o parlatene male, l'importante è che se ne parli !

Ok è ufficiale, ho un hater ;D !
Ma non un hater dei tanti che fa il commentino gne gne, un hater di quelli seri, che ti fanno pure i video (e che video!!!).

mercoledì 8 febbraio 2017

Resident Evil 7 o... "La Casa 8"? La Casa 8.

"Samara Morgan" qui? Mah...

Qualcuno già diceva che questo è un blog di (aspra) critica videoludica... Ed in effetti dopo più articoli fatti su tale media, qualcuno potrebbe aver ragione, ma non è così.

mercoledì 14 dicembre 2016

PICCHIADURO: i luoghi comuni da sfatare


Ebbene sì!
Da ieri a questa parte, il celebre genere videoludico denominato “picchiaduro” ha sempre avuto molteplici estimatori, curiosi, haters e anche molte, molte incomprensioni da ogni lato, che hanno generato luoghi comuni parecchio scomodi (e anche parecchio idioti) nel corso degli anni.

venerdì 19 febbraio 2016

Street Fighter 5: la consacrazione di una mentalità di merda.

Ken ha la tipica espressione di chi ha mangiato delle feci (o di chi è stato inserito in SF5 )

Street Fighter, il famoso "Re" dei picchiaduro (per chi ci crede) è arrivato al quinto capitolo... E vaffanculo: è un gioco rilasciato a spizzichi.

martedì 10 novembre 2015

Mortal Kombat scavalca la concorrenza... Ma in Italia si preferisce leccare i piedi sporchi di Ryu...

E altro che Peppe Fetish.

Vabbè, qui proprio mi tocca dirlo...
A "grande richiesta", parliamo di Mortal Kombat.
O meglio, spammiamo su Mortal Kombat!  Precisamente la famosa ed inimitabile
 TESI DI SUPERIORITÁ .
- SOLO SU MK ADDICTED

L'unico articolo che fa capire perchè Mortal Kombat è una spanna sopra ai picchiaduro concorrenti (gusti a parte, su quelli non si discute), basandosi su prove oggettive che qualsiasi persona ATTENTA dovrebbe cogliere.  Continuiamo qui sotto per qualche considerazione più "pepata"...

sabato 25 aprile 2015

Il Rap che fa "girare l'economia": ma che è 'stamerda?


Mi faccio chiamare Rapper Nero, mea culpa.
Qualcuno può pensare che io ami l'Hip Hop, ormai identificato massivamente (guardando l'attiva maggioranza, sia chiaro) con quello "stile di vita" fortemente musicalizzato a base di donnine, macchinoni, "bling bling" e cazzate in rima.

lunedì 6 gennaio 2014

Gamers competitivi: quando l'arte videoludica è distrutta dagli stessi videogiocatori


Apro con piacere questo articolone bello grasso e giustamente accusatorio, dopo essermi scontrato con una merdosa mentalità che si insinua nel mondo dei videogames:
la mentalità competitiva.

domenica 8 dicembre 2013

GTA V : il simulatore di porcherie più venduto nel mondo



Ebbene, in questo articolo voglio essere non solo retorico, ma anche bacchettone, evangelizzatore, buonista, di strette vedute e pure banalotto… dirò quello che Famiglia Cristiana si è vergognata di esporre (ma che sottosotto pensa) e che Studio Aperto dice passando appunto per...“Studio Aperto” (ma sottosotto un po’ha ragione, almeno quando parla male di GTA).

martedì 10 settembre 2013

L'ONLINE NEI VIDEOGIOCHI: IL MALE


Ebbene, mi appresterò a mettere una volta per tutte sul "bloggone" quello che ho detto in svariati post di forum ormai andati perduti.
L’Online nei videogiuochi (in particolare per console) è il male.

giovedì 18 luglio 2013

Supereroi: finita l'era della "mutanda" sopra ai pantaloni.



Ebbene, anche sul grande schermo, Superman ha imparato a vestirsi!
Dopo un'ottantina di anni che svolazza belbello mostrando uno slip sopra ai pantaloni (è alieno... viene da Krypton, bisogna avere pazienza ), pare aver imparato che le mutande stanno SOTTO ai pantaloni.