mercoledì 8 febbraio 2017

Resident Evil 7 o... "La Casa 8"? La Casa 8.

"Samara Morgan" qui? Mah...

Qualcuno già diceva che questo è un blog di (aspra) critica videoludica... Ed in effetti dopo più articoli fatti su tale media, qualcuno potrebbe aver ragione, ma non è così.
Diciamo che al momento ci sono più articoli legati ai gioìni elettronisci, vero, ma il blog esplora a 360 gradi le magagne del mondo nerd, quindi potrebbe arrivarne qualcuno pure sui telefilm (serie TV è troppo di moda) supereroici, per dire.

Intanto, per la fortunata serie "Mandiamo a Puttane le Cose", parliamo ancora di videogiochi tirando fuori il caso-umano- Resident Evil 7 visto a mente lucida.

Il settimo Resident Evil è il chiaro esempio di quando una serie storica va a farsi fottere, per lasciare spazio ad un suo surrogato con lo stesso nome ma, di fatto, meno affascinante, più banale, più inutile ecc.ecc.

La cosa divertente è che a me tale saga ha sempre fatto schifo, non tanto per gli zombie infetti che son roba da lavarsi con l'Amuchina solo a palarne, ma perchè non hanno mai avuto troppa attrattiva su di me le avventure degli agenti S.T.A.R.S. (ma si può dare un nome più cretino ad un'organizzazione militare?) contro la malvagia Umbrella (ma si può dare un nome più cretino ad un'organizzazione criminale?), che appunto crea virus mutageni che danno origine a zombie e abomini di ogni genere.